Io Sono Siti Amici


I. Vita Impersonale

Io sono te; quella parte di te che e sa, che sa tutte le cose, che sempre seppe e sempre fu. Io sono tu il tuo Sé; quella parte di te che dice Io sono ed è Io sono. Io sono quella parte più alta di te stesso, che vibra dentro di te mentre leggi; che risponde a questa mia parola, che ne percepisce la verità, che riconosce per sua natura tutta la verità e scarta ogni errore dovunque lo trovi.

Ma io non sono la tua mente umana, né il figlio suo, l'intelletto: essi sono soltanto l'espressione del tuo essere, come tu sei l'espressione del mio essere; sono soltanto fasi della tua personalità umana, come tu sei una fase della mia divina impersonalità.

Sorgi e liberati per sempre dal dominio della tua personalità, con la sua mente e il suo intelletto così gonfi ed esaltati di se stessi; poiché la tua mente, d'ora innanzi, deve essere la tua serva e l'intelletto il tuo schiavo…

II. Sii calmo e sappi!

… devi prima imparare a essere calmo, ad acquietare la tua mente e il tuo corpo umani e tutte le loro attività, fino a non essere più cosciente di esse.

La tua mente è costituita in modo che non può accettare nulla che non si conformi a ciò che essa ha prima sperimentato o imparato e che l'intelletto non considera ragionevole.

Io non sono il tuo intelletto né il tuo corpo e questo messaggio è per insegnarti che tu e Io siamo Uno. … Ma tu non puoi svegliarti a esso finché non esci dalla coscienza di questo corpo e di questo intelletto, che così a lungo ti hanno tenuto schiavo.

Siedi tranquillo in stato di rilassamento, e una volta completamente tranquillo lascia la tua mente assorbire il significato di queste parole: "Sii Calmo! E Sappi: Io - Sono - Dio". Pronunzia queste parole esattamente come sono scritte qui, cercando di realizzare che è il Dio tuo che comanda e chiede al tuo sé mortale implicita obbedienza: studiale e cerca di capire il loro nascosto Potere.
Senza pensare, permetti a questo mio divino comando di penetrare profondamente nella tua anima. Lascia allora ogni altra impressione che venga alla tua mente entrare a suo piacere, senza sforzo o interferenza da parte tua, ma notane attentamente il senso, poiché sono Io, dall'interno, che t'istruisco per mezzo di tali impressioni.
Che cos'è che dal bocciolo fa sbocciare il fiore? Cos'è che fa rompere il guscio al pulcino? Chi stabilisce il giorno e l'ora? E' l'atto cosciente e naturale dell'intelligenza interiore, della mia intelligenza, diretta dal mio volere, ciò che porta a maturazione la mia idea e la esprime nel fiore e nel pulcino.
Il fiore e il pulcino hanno qualche cosa a che fare in tutto ciò? No, essi si sottomettono soltanto, uniscono la loro volontà alla mia e permettono a me e alla mia sapienza di stabilire l'ora nella quale maturerà l'azione.
Solo dopo aver obbedito all'impulso della mia volontà e aver fatto lo sforzo che io imponevo loro di fare, hanno potuto passare alla nuova vita.

Ma in tutta la tua ricerca, in tutti i tuoi sforzi, abbi fede in Me, nel tuo vero Sé interno, e non essere impaziente di ottenere dei risultati, poiché essi sono in mia custodia e io ne avrò cura. I dubbi e l'impazienza sono soltanto della tua personalità e, se tu permetti loro di persistere, essi ti condurranno all'insuccesso e al disinganno.

III. Io, Vita, Dio